I LABORATORI da 0 a 3 anni SI TENGONO IN LIBRERIA OGNI Venerdì ALLE H. 17.00 e ogni Sabato alle H.10.00
per info e prenotazioni scrivere a : oasidelpiccololettore@gmail.com
via Giuseppe Gabetti 15

PROGRAMMA
Venerdì 7 febbraio h.17.00
Giulio coniglio e l’istrice Ignazio (Franco Cosimo Panini)
Giulio Coniglio si imbatte in un curioso personaggio, un istrice un pò maleducato che gioca benissimo a racchette…
Dopo la lettura giochi coi peluche.

Sabato 8 febbraio h.10.00
Buona notte luna (Nord-Sud)
Un classico della buonanotte per i bambini di tutto il mondo. L’edizione italiana è arricchita da un testo tutto in rima a cura di Bruno Tognolini.
Dopo la lettura ascoltiamo insieme le più belle ninnananne.

Venerdì 14 febbraio h.17.00
Lettura col kamishibai, l’antico teatro per immagini giapponese
Strano, stranissimo (età 1-3 anni)
Quando si arriva in un posto che non si conosce capita di sentirsi estranei, straniti… a dirla tutta, capita di sentirsi strani, anzi, stranissimi! O forse siamo perfettamente a posto e sono gli altri a farci sentire così? Flip, uccellino da sempre curioso del mondo, si trova così ad affrontare numerose situazioni strane, stranissime, finché qualcosa, finalmente, cambia.

Sabato 15 febbraio h.10.00
Lettura col kamishibai, l’antico teatro per immagini giapponese
Le avventure di pezza (età 1-3 anni)
Pezza vive in città, in un appartamento. Il suo padrone ha in casa un quadro che mostra un bellissimo paesaggio. Un giorno, mentre la porta è aperta, Pezza decide che, forse, è giunta l’ora di scoprire cosa c’è oltre i palazzi che è abituato a vedere… Cosa incontrerà lungo la strada?

Venerdì 21 febbraio h.17.00
Il ciuccio di Valdemar (Beisler – editore)
Valdemar è proprio un bravo lupo. Ha solo un difetto: non riesce ad abbandonare il suo adorato ciuccio, anche se ormai è grande. Che gusto tenerlo in bocca e fare SLURP!
Dopo la lettura scopriamo il Cestino dei tesori Montessori.

Sabato 22 febbraio h.10.00
Felicità … (Ippocampo)
“So che sei felice quando mi svegli con una canzone. So che sei felice quando corri e saltelli”. Ma che cosa rende più felice un piccolo gufo? Stare stretto stretto alla mamma e sussurrarle “Ti voglio bene”.
Dopo la lettura giochi coi travasi.

________________________________
Perché leggere ai bambini piccolissimi.
La lettura è un’ abitudine che nasce da piccoli, dopo diventa più difficile trasmettere loro l’amore per la lettura. Anche avere in casa dei libri adatti è importante per favorire l’autonomia di lettura dei bambini. Per loro inoltre leggere è sempre un gioco divertente, mai noioso.
Già durante la gravidanza i bambini sentono i suoni attorno a loro, e tra questi la voce della mamma è il primo veicolo di relazione con il mondo esterno. Appena nato, la voce della mamma e del papà sono per il bambino pura “magia”. Leggere ad alta voce è piacevole e crea l’abitudine all’ascolto, aumenta molto la capacità di attenzione, e accresce il desiderio di imparare a leggere. L’elemento che più conta é lo stare insieme, condividere la lettura come un’attività semplice.