METIX FLOW, Hip Hop senza frontiere

METIX FLOW, Hip Hop senza frontiere

Dopo aver lavorato per anni sul nostro territorio, insieme ai partecipanti del laboratorio, abbiamo riflettuto sulla possibilità di entrare in contatto con esperienze di altri paesi . La città di Milano è innegabilmente una metropoli meticcia, dove si mescolano culture e lingue diverse, il nostro obiettivo è valorizzarlo e riuscire a portare tutto ciò anche all’interno delle nostre iniziative. Le differenze sono una ricchezza e a dimostrarcelo sono le continue connessioni che creiamo con artisti di tanti altri paesi, che come noi sviluppano progetti con i più giovani.

Molti dei ragazzi che partecipano alle nostre attività arrivano da quartieri popolari e meticci, e essendo originari di altri paese  parlano più di una lingua, per questo abbiamo cercato di stimolarli a provare a rappare non solo in italiano, così siamo riusciti a coinvolgerli di più e fargli comprendere che conoscere e parlare un’altra lingua è un valore aggiunto. Questo ha stimolato tutti ad approfondire la conoscenza reciproca, unificando così il gruppo, e per i ragazzi di origine straniera è stato un modo per utilizzare la propria lingua d’origine in un contesto non canonico e  di coglierne tutte le potenzialità.

Quest’anno i contatti raccolti organizzando laboratori e concerti multilingue, ci hanno permesso di creare una  sorta di rete in grado di coprire tanti paesi europei e non solo. In questo modo abbiamo ampliato conoscenze e pratiche, scambiato opinioni e consigli con cui abbiamo migliorato il nostro lavoro. Inoltre alcuni dei ragazzi sono stati felici di contribuire ai concerti e alle iniziative, invitando dei loro contatti provenienti da altri paesi e contesti, uniti dalla comune passione per l’hip hop.

Durante i laboratori organizziamo anche concerti multilingue: l’obiettivo è riuscire ad avvicinare le persone  che ascoltano l’hip hop a diverse lingue e culture.  Per farlo abbiamo trovato un metodo molto semplice ed efficace:  troviamo  un’artista conosciuto e rilevante per il territorio, che riesce a far attraversare il concerto da molte persone, facciamo introdurre la serata da un’artista di un’altra lingua e paese, in questo modo tutto il pubblico ha la possibilità di conoscere un artista diverso con cui altrimenti non verrebbe in contatto.

Una delle collaborazioni più importanti e duratura l’abbiamo intrapresa con il rapper Chiliscote, nato e cresciuto in Cile ma trasferitosi da anni ad Amburgo; con lui oltre a serate e laboratori abbiamo girato e montato un videoclip, che univa writer e mc: una delle migliori occasioni per lavorare su diverse discipline contemporaneamente.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *