Hip Hop Vs Racism

SOMMARIO DEL PROGETTO

Il progetto Hip Hop vs Racism nasce dalla collaborazione di alcune associazioni impegnate da anni a promuovere la socialità in genere (e anche le culture urbane in particolare), come veicolo di inclusione in alcuni quartieri periferici di Milano.
Queste associazioni hanno deciso di realizzare assieme un percorso di educazione non formale che sarà realizzato innanzitutto grazie al protagonismo attivo dei ragazzi che saranno coinvolti a partire da un soggetto che è di grande interesse per loro.
Lo scopo del progetto è favorire la diffusione delle arti urbane incentivando la partecipazione dei giovani alla società, contro l’alienazione e le discriminazioni. Siamo infatti convinti che se esistono forme espressive diffuse tra i giovani sia importante valorizzarle ed indirizzarle ad un messaggio positivo. Vi sono numerosi esempi del fatto che le culture urbane, che spesso hanno un grande richiamo sulle giovani generazioni, possano alternativamente diventare veicolo di riscatto e proposta per il cambiamento oppure veicolo di contenuti negativi, orientati a rafforzare le identità le une contro le altre, spesso persino sessisti o omofobi.
La collaborazione tra diverse associazioni permetterà al progetto di avvalersi delle diverse competenze e risorse che la rete è in grado di mettere in campo. L’associazione capofila ha una grande esperienza in questo ambito di intervento e numerose relazioni transnazionali sviluppate negli anni anche grazie alla realizzazione di progetti dedicati alla musica Hip Hop o al writing finanziati dal programma Youth in Action dell’Unione Europea. Tuttavia anche le altre organizzazioni partner hanno un intervento significativo nei quartieri dove operano; un intervento dedicato alla promozione della socialità, dell’inclusione nonché alla prevenzione del fenomeno dell’esclusione mediante azioni, interventi, iniziative volte a incentivare i legami sociali e la partecipazione attiva dei cittadini.

 
PROJECT’S  SUMMARY

The “Hip hop against racism” project  has been made in collaboration with several associations working since years in the promotion of sociability and urban cultures (…), as vehicles of integration in some of the suburbs of Milan.
These associations have decided to start together a path of “unofficial education”, focusing mostly on the active participation of the young people involved, dealing with subjects of great interest for them (as Urban Cultures).
The aim is to promote urban arts’ diffusion supporting young people’s participation in society, against alienation and discrimination. We think that is important to endorse different forms of expression spread among young people and to address them to positive messages.
Urban cultures, which have a strong attraction on younger generations, may, on one hand, become a way to rise and change , or on the other hand, spread negative, often sexist and homophobic messages.
Each association will make available their own skills and resources.
The coordinating association has a great experience in this field and a great number of international relations built up through years of organization of European projects dedicated to Hip Hop music and Graffiti writing. These projects were financed by “Youth in Action”, an European Union’s project.
All the other partner organizations work actively in their own suburban areas, promoting sociability, integration, preventing social isolation through activities aiming in strengthening social connections and active participation of citizens.